Salmone per principianti - Guida completa su come cucinare il salmone

8 min di lettura

Procurati dei filetti o dei tranci di pesce fresco di buona qualità e scopri come cucinare il salmone e insaporirlo come un professionista. Il salmone è un ingrediente semplice ma dal grande effetto se portato in tavola nel modo giusto. Ecco tutto quello che devi sapere!

PUBBLICITÀ

Vuoi sapere come assicurarti che i filetti o tranci di salmone fresco siano di buona qualità? Ti piacerebbe cucinare il salmone e insaporirlo come un professionista? Non temere!  Il salmone è un ingrediente semplice ma dal grande effetto se portato in tavola nel modo giusto. Abbiamo raccolto qui tutto ciò che ti serve sapere su come cucinare il salmone per un risultato facile e veloce.

Quale salmone comprare? Quali sono gli effetti sulla salute del mangiare salmone?

Quando si parla di salmone, ci si riferisce generalmente al salmone atlantico. Appartiene alla stessa famiglia delle trote e salmerini, la famiglia salmonidae.

E’ uno dei pesci più consumati al mondo, mangiato ed esaltato da chef, scrittori e persino artisti da oltre 2000 anni! Il salmone raggiunge circa 10 anni di vita e un massimo di un metro e mezzo di lunghezza. Un esemplare adulto può arrivare a pesare sino a 20 kg. Un bel pranzetto!

Il salmone è così altamente consumato perchè ha dei fantastici benefici dal punto di vista nutrizionale. Il salmone è infatti uno degli alimenti migliori come fonte di proteine ad alto valore biologico (cioè assunte facilmente dall’essere umano) oltre ad essere ricco di preziosi grassi polinsaturi, minerali (calcio, ferro, magnesio, potassio) e vitamine (tra cui la sana B12). Il tutto con un apporto calorico ridotto, che lo rende adatto alla dieta e ad uno stile di vita sano.

Come scegliere il salmone perfetto per le tue esigenze di cottura

Scegliere il salmone fresco migliore

Il salmone fresco emette un odore leggero e piacevole che ricorda l’acqua marina, ha una superficie brillante e la sua carne appare compatta, priva di striature rosse.

PUBBLICITÀ

Nel caso di un pesce intero, è importante osservare che le branchie siano rosate e che dall'occhio sporga una pupilla nera, non arrossata.

Il principale indice di qualità del salmone è il colorito rosato della sua carne, tuttavia se questa è troppo accentutata tanto da sembrare fosforescente, il pesce potrebbe essere stato nutrito con coloranti appositi.

Tastelist

Un trucco per riconoscere i salmoni meno pregiati: sono caratterizzati da mandibola inferiore incurvata verso l'alto, simile ad un uncino. 

Salmone surgelato: quale scegliere

Salmone surgelato? Da controllare immediatamente le etichette riportate sulla confezione. Bisogna verificare in che luogo è stato pescato il salmone, se è selvaggio (ancora meglio se di fiume invece che di mare) o allevato. l salmone selvaggio ha carne più magra e un sapore ricco e più intenso.

Importante inoltre controllare la distanza dal luogo di pesca a dove è stato lavorato, e se sia già stato affumicato o meno. Se lo è, controlla la modalità di affumicazione: solitamente si utilizza legno di faggio. Nota bene: sono da evitare i salmoni non affumicati ma solamente aromatizzati “all’affumicatura”, dato che è tutto totalmente artificiale. 

5 step fondamentali da sapere per cucinare il salmone fresco o congelato

Vuoi cucinare un salmone perfetto anche se non l’hai mai fatto prima? Nessun problema. Abbiamo riassunto tutto quello che devi sapere nei prossimi 5 step su come cucinare il salmone. 

Step 1. Scegli il taglio di carne ideale

Il trancio di salmone è quello tagliato a forma di C e spesso si trova nei negozi già diviso nelle sue metà. Il filetto invece, piatto e lungo, ha uno spessore medio di circa 2.5 cm. E’ importante tenere presente la dimensione del tuo taglio per cucinare il salmone nel tempo di cottura adatto. Se è più grande della norma, non aver paura a lasciarlo in forno o in padella più a lungo.

PUBBLICITÀ

Tastelist

Step 2. Togli le spine dal salmone

Se hai comprato del salmone fresco in pescheria o del salmone in tranci, dovrai togliere le lische del pesce con una pinzetta. Salta questo passaggio se il tuo salmone è già stato preparato per la cottura. La pelle del salmone si può lasciare a seconda dalla ricetta che hai scelto.

Tastelist

Step 3. Pulisci la superficie del salmone prima di cuocerlo. 

Se stai per cucinare il salmone, sia che esso sia surgelato o fresco, è buona norma sciaquarlo prima sotto acqua fredda corrente, massaggiandone la superficie.

Step 4. Marina il tuo salmone

Se vuoi marinare il tuo salmone per dargli un gusto unico e assicurarti un risultato succoso, lascialo nella marinatura in frigo almeno 6 ore prima della cottura. Salta questo step se vuoi cucinare il salmone al naturale.

Step 5. Aggiungi sale grosso

Il segreto per un salmone saporito, sia che lo cuoci in forno, in padella o con altri metodi, è spargere un cucchiaio di sale grosso sulla sua superficie. Anche altre spezie, come pepe, paprika, timo o rosmarino vanno massaggiate sulla carne del salmone prima di cucinarla.

Come cucinare il salmone in padella 

Cucinare il salmone in padella è in assoluto una delle cose più semplici in cucina. Non si può sbagliare! Il risultato migliore si ottiene con il filetto di salmone. E’ sufficiente far scaldare un filo d’olio in padella e appoggiarvi sopra il salmone dalla parte della pelle. Dopo circa 6-8 minuti, girare il salmone in modo da farlo dorare anche dall’altro lato.

PUBBLICITÀ

Se vuoi aggiungere spezie come sale, pepe, paprika o timo, massaggiale sul filetto prima di metterlo in padella.

Tastelist
 

Ecco delle ricette per rendere il tuo salmone cucinato in padella davvero gustoso!

  • Salmone in padella con verdure saltate
  • Salmone in padella con pomodorini e olive
  • Salmone al burro e capperi in padella 

Salmone in padella

Foto del profilo utente
cookinstar 832 ricette
5 min
1
5 min
1
Ricetta per cucinare il filetto di salmone in padella!
Ricetta per cucinare il filetto di salmone in padella!

Fonte: Youtube

I modi migliori come cucinare il salmone al forno

Cucinare il salmone in forno è fantastico. Un tempo di preparazione minimo per un risultato ecccezionale, nonchè super personalizzabile! Puoi cuocere in forno il tuo filetto di salmone insieme al suo contorno. Otterrai un pasto pronto in men che non si dica.

Come cucinare il salmone al forno: le basi
Ricordati sempre di sciacquare le fette di salmone. Dopo averle condite, poni le fette di salmone su di una teglia con da carta da forno (se sono filetti con pelle, la pelle va sotto) in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti. Dovrai girare le fette di salmone a metà cottura, in modo da cuocerle bene anche dall'altro lato.

Importante: a seconda dallo spessore del pesce varierà il tempo di cottura! Se i tuoi tagli di salmone sono oltre i 3 centrimetri, dovrai lasciarli in forno per 25 o più minuti (girandoli a metà).

Tastelist

Vediamo insieme che condimenti aggiungere per rendere il tuo salmone al forno davvero unico! 

Salmone al forno

Foto del profilo utente
Luca's_Kitchen 11 ricette
30 min
30 min
Procedura
Lavate il salmone con il succo di limone. Scaldare l'olio e aggiungere la cipolla tagliata, lasciandola in forno finché non sarà liscia. Salva. Coprire una teglia con un foglio di alluminio in modo che gli extra siano sufficienti per disporre tutto il pesce. Sulla carta stagnola, adagiate il pesce precedentemente preparato con il sale, irrorate con olio d'oliva e salsa di soia. Guarnizione con tagli di olive e un po' di origano. Versare sopra la cipolla. Avvolgere con un foglio di alluminio, in modo che il liquido non fuoriesca quando inizia a scaldarsi. Scaldare in una griglia media per circa 30 minuti. Presente con verdure e un piatto verde di verdure miste.
Lavate il salmone con il succo di limone. Scaldare l'olio e aggiungere la cipolla tagliata, lasciandola in forno finché non sarà liscia. Salva. Coprire una teglia con un foglio di alluminio in modo che gli extra siano sufficienti per disporre tutto il pesce. Sulla carta stagnola, adagiate il pesce precedentemente preparato con il sale, irrorate con olio d'oliva e salsa di soia. Guarnizione con tagli di olive e un po' di origano. Versare sopra la cipolla. Avvolgere con un foglio di alluminio, in modo che il liquido non fuoriesca quando inizia a scaldarsi. Scaldare in una griglia media per circa 30 minuti. Presente con verdure e un piatto verde di verdure miste.

  • Cucinare il salmone al forno al cartoccio, una ricetta semplice
  • Salmone al forno con crosta croccante
  • Ricetta del salmone al forno con burro all'aglio

Contorni per il salmone al forno

Quali sono i migliori contorni per il salmone? Cucinare il salmone è ottimo per avere un pasto leggero e nutriente. Poter cuocere insieme ad esso anche il suo contorno direttamente in forno, ti permetterà di risparmiare tempo e fatica!

Il classico contorno per il salmone al forno sono delle gustose patate al forno (infornate direttamente insieme). Accompagnano il piatto fornendo la giusta dose di sani carboidrati.

Patate al forno

Foto del profilo utente
10 min
10 min
Procedura
Per ottenere patate riscaldate sode all'esterno e delicate all'interno, lavare e spellare le patate con un pelapatate. Partizione cinquanta e cinquanta e poi in quarti. Poi, a quel punto, riducili a blocchetti. Scaldate in una pentola molta acqua fino a farla bollire e poi scaldate i quadrati 3D di patate per 5 minuti. Trascorso questo tempo, canalizzare anche le patate con una schiumarola, trasferirle in una ciotola. Aromatizzate con nuove foglie di timo. Condire con altro olio vergine di oliva. Salare e frullare con un cucchiaio per esaltarli senza limiti. Preriscaldare il grill in modalità ventilata a 200° tenendo in considerazione di tenere la padella libera all'interno che verrà utilizzata per la cottura delle patate. Nel punto in cui il fornello è arrivato a temperatura, eliminate la pirofila (munita di presine per non consumarvi!) e versate sulla base una pioggia d'olio. Allo stesso modo versate le patate e aggiungete i rametti di rosmarino. Inoltre, i due spicchi d'aglio interi, senza spellarli. Cuocere le patate in un fornello ventilato preriscaldato a 200° per 1 ora o fino a quando le patate saranno sode e brillanti. Durante la cottura, è prescritto di mescolare le patate in una certa misura come un orologio per la cottura. A cottura ultimata, togliete le patate riscaldate dalla griglia, eliminate gli spicchi d'aglio e fatele raffreddare e poi portatele subito in tavola!.
Per ottenere patate riscaldate sode all'esterno e delicate all'interno, lavare e spellare le patate con un pelapatate. Partizione cinquanta e cinquanta e poi in quarti. Poi, a quel punto, riducili a blocchetti. Scaldate in una pentola molta acqua fino a farla bollire e poi scaldate i quadrati 3D di patate per 5 minuti. Trascorso questo tempo, canalizzare anche le patate con una schiumarola, trasferirle in una ciotola. Aromatizzate con nuove foglie di timo. Condire con altro olio vergine di oliva. Salare e frullare con un cucchiaio per esaltarli senza limiti. Preriscaldare il grill in modalità ventilata a 200° tenendo in considerazione di tenere la padella libera all'interno che verrà utilizzata per la cottura delle patate. Nel punto in cui il fornello è arrivato a temperatura, eliminate la pirofila (munita di presine per non consumarvi!) e versate sulla base una pioggia d'olio. Allo stesso modo versate le patate e aggiungete i rametti di rosmarino. Inoltre, i due spicchi d'aglio interi, senza spellarli. Cuocere le patate in un fornello ventilato preriscaldato a 200° per 1 ora o fino a quando le patate saranno sode e brillanti. Durante la cottura, è prescritto di mescolare le patate in una certa misura come un orologio per la cottura. A cottura ultimata, togliete le patate riscaldate dalla griglia, eliminate gli spicchi d'aglio e fatele raffreddare e poi portatele subito in tavola!.


Per una ricetta con un twist invece, da provare i peperoni al forno.


E se la fame è tanta o si vuole giocare d’anticipo sui prossimi pranzi, nulla vieta di creare un buon mix di tante verdure croccanti di contorno. Taglia a cubetti tutte le verdure che trovi: patate, carote, melanzane, zucchine e peperoni. Mischia tutto in una grande ciotola insieme a sale, pepe, olio d’oliva e spezie a piacere. Per il delizioso tocco croccante, aggiungi pan grattato e formaggio grattuggiato e mescola in modo che aderisca ad ogni cubetto. Inforna insieme al salmone et voilà, un pasto sano ed eccezionale.

Supporto per chi ama cucinare

Ottime ricette, consigli e suggerimenti utili e tanta ispirazione. Unisciti a chi ama cucinare e trova la risposta alla domanda: Cosa cucinerò oggi?

PUBBLICITÀ