Le cime di rapa – Come si puliscono, come cucinarle e come gustarle al meglio

5 min di lettura

Ne hai sentito tanto parlare ed incuriosito dal loro aspetto hai deciso di comprare delle cime di rapa dal fruttivendolo, e ora?

PUBBLICITÀ

Le cime di rapa sono un ingrediente diffuso e molto amato della cucina Italia, si possono trovare ormai in ogni regione ma sono tipiche ed originarie del Centro-Sud dove vengono chiamate con diversi nomi: friarielli, rapini, pulezze, broccoli di rapa o broccoletti.

Si tratta di una tipica pianta della tradizione contadina, ritenuta “povera”, ma protagonista della storia culinaria italiana. In questo articolo vedremo come sceglierle, come pulirle e vi daremo qualche spunto per cucinare le cime di rapa al meglio.

Il caratteristico gusto deciso e leggermente amarognolo delle cime di rapa si offre per svariati usi ed infinite ricette  

Quando compri le cime di rapa al supermercato o dal fruttivendolo, fa attenzione al colore delle foglie, scegli quelle dalle foglie più grandi e dal colore verde intenso. Evita i cespi che presentino delle escrescenze fiorite, che segnalano che le piante sono state raccolte troppo tardi.

Le infiorescenze sono più buone e dolci quando raccolte presto, la presenza di fiori o di sfumature giallastre ne segnala l’inizio della maturazione, che coincide con l’aumento della concentrazione di sostanze amare nei fiori. Una volta comprate conservatele in frigorifero il meno possibile, se non consumate subito appassiranno in fretta.

Oltre ad essere buone fanno anche bene! Delle cime di rapa si può consumare tutto, quindi nulla viene sprecato. Le foglie e i boccioli ancora chiusi (broccoletti) sono una fantastica aggiunta alle diete vegetariane, vegane o ipocaloriche. 100 gr di cime di rapa contengono: 1,5 mg di ferro, 97 mg di calcio, 69 mg di fosforo, 225 µg di vitamina A e 110 mg di vitamina C. Mentre le calorie sono solamente 22!

PUBBLICITÀ

Un vegetale semplice e modesto, vanno scelte con cura al momento dell’acquisto. E serve un minimo di dimestichezza con la loro preparazione e la pulizia, onde evitare di erroneamente buttare via o scartare delle parti della pianta che sarebbero state perfettamente commestibili

Tastelist

Semplici da pulire, semplici da preparare 

Una volta lavate le cime di rapa sotto l’acqua, pulirle e prepararle sarà molto semplice. Per prima cosa dovrai rimuovere le foglie più spesse, ingiallite o danneggiate.

Taglia poi con un coltello i gambi duri, non sarà però necessario rimuovere tutto il fusto. A seconda dei tuoi gusti potrai decidere di lasciare i 10 cm di fusto più tenero che si trova più vicino ai fiori, ma ti consigliamo di inciderlo con il coltello per facilitare la cottura anche all’interno. Sarebbe meglio separare dallo stelo le foglioline più tenere e cuocerle in un secondo momento, dato che hanno tempi di cottura diversa dalle cime e potresti rovinarle.

Fatto ciò, i tuoi broccoletti sono pronti per essere cucinati, dovrai solo decidere come prepararli. Ti consigliamo le classiche orecchiette alle cime di rapa oppure la semplice ma gustosa ricetta per le salsicce e friarielli.

Potrai anche gustarle lesse con sale e olio oppure scottate in padella con peperoncino e acciughe, per sfruttarne a pieno il caratteristico sapore.

Supporto per chi ama cucinare

Ottime ricette, consigli e suggerimenti utili e tanta ispirazione. Unisciti a chi ama cucinare e trova la risposta alla domanda: Cosa cucinerò oggi?

PUBBLICITÀ