Come cucinare il cotechino: la ricetta tradizionale

10 min di lettura

Fonte: come-cucinare-il-cotechino

Capodanno si avvicina, sai come cucinare il cotechino? Nell'articolo troverai la ricetta tradizionale della nonna e tante altre idee originali, scoprile tutte!

PUBBLICITÀ

Mancano davvero poche settimane a Capodanno ed è arrivato il momento di pianificare i menù del cenone: tu sei sicura di sapere come cucinare il cotechino?

Si sa, nelle tavole degli italiani, durante le festività, non può mancare il cotechino con le lenticchie e anche tu non puoi farne a meno.

La tradizione, infatti vuole che mangiare questo piatto a ridosso della mezzanotte sia di buon auspicio per l’anno che verrà.

Non sappiamo se tu sia o meno una persona superstiziosa ma, tra il credere e il non credere, ti consigliamo di assicurarti comunque una bella fetta di cotechino con le lenticchie.

Cos’è il cotechino artigianale

Il cotechino artigianale è un insaccato di maiale tipico della tradizione italiana e più precisamente modenese.

Questo piatto viene consumato per usanza durante il periodo delle festività perché, in passato il maiale veniva macellato durante il mese di Dicembre e il cotechino era tra le prime parti a essere mangiate.

Ma come è fatto il cotechino artigianale?
 
Il cotechino di maiale, secondo la ricetta tradizionale, viene realizzato con le parti del maiale considerate meno nobili come la cotenna, le parti più coriacee che richiedono lunghe cotture e dalla polpa presente nella testa o nel collo.

L’impasto, composto almeno per il 50% da sola cotenna e per il resto di carne magra e nervi, viene inserito dentro il budello del maiale e, prima di essere consumato, viene lasciato a seccare per qualche giorno.

PUBBLICITÀ

Ad oggi sono ancora poche le persone che producono il cotechino artigianale; il cotechino che si trova nei supermercati viene prodotto industrialmente e contiene percentuali minori di cotenna.

Come cucinare il cotechino senza lenticchie 

Tastelist

Fonte: cotechino fresco

Il cotechino fresco artigianale richiede tempi di cottura molto lunghi che sono compresi tra le 3 e le quattro ore.

Per cucinare il cotechino senza lenticchie e sufficiente semplicemente farlo bollire nell’acqua ma, per evitare spiacevoli inconvenienti è importante tenere a mente qualche piccolo trucco.

Prima d'immergere il cotechino in una pentola colma di acqua fredda è fondamentale fare dei piccoli buchi nel budello: in questo modo la pressione generata dalla cottura sfiaterà dai fori evitando l’esplosione del cotechino.

Dopo questo passaggio ricorda di avvolgere il cotechino dentro un foglio di carta stagnola come se fosse una caramella, in questo modo i succhi sviluppati durante la cottura non si disperderanno nell’acqua e il tuo conchino sarà più gustoso e saporito.

Se vuoi mangiare il tuo cotechino senza le lenticchie puoi accompagnarlo con la classica polenta, oppure, se ti piacciono i sapori più dolci puoi scegliere di consumarlo assieme a una crema di zucca o a delle mostarde.

Polenta

Foto del profilo utente
30 min
30 min
polenta è una polenta o poltiglia a base di mais macinato (mais) e acqua salata. Formaggio, burro o olio sono spesso utilizzati.
polenta è una polenta o poltiglia a base di mais macinato (mais) e acqua salata. Formaggio, burro o olio sono spesso utilizzati.

Crema di zucca semplice e veloce

Foto del profilo utente
Granny23 50 ricette
70 min
62
70 min
62
Una crema di zucca light, da fare velocemente per cena. Prova la crema di zucca gialla in alternativa. La ricetta per una crema di zucca dolce è semplicissima, bastano pochissimi ingredienti!
Una crema di zucca light, da fare velocemente per cena. Prova la crema di zucca gialla in alternativa. La ricetta per una crema di zucca dolce è semplicissima, bastano pochissimi ingredienti!

Come cucinare il cotechino fresco con lenticchie

Tastelist

Fonte: cotechino-con-lenticchie

Non sai come cucinare il cotechino fresco con le lenticchie? non ti preoccupare, farlo è abbastanza semplice.

Come prima cosa devi cuocere il tuo cotechino normalmente seguendo le indicazioni che trovi nel paragrafo precedente.

Una volta cotto, dovrai procedere con il taglio: elimina la carta stagnola, taglia il cotechino a fette e adagialo in una padella con le lenticchie che avrai precedentemente cotto.

PUBBLICITÀ

Fai continuare la cottura del cotechino assieme alle lenticchie per circa mezz’ora, dopodiché sarai pronta a servire il tuo cotechino fresco con lenticchie caldo e saporito.

Lenticchie in umido dal gusto di una volta

Foto del profilo utente
Occhioalgusto 50 ricette
120 min
2
120 min
2
Le lenticchie in umido sono una ricetta dal gusto antico, molto nutrienti e saporite, adatte per un pranzo o una cena. Le lenticchie in umido con sugo di pomodoro aggiungeranno quel tocco di sapore, così come un rametto di rosmarino e timo.
Le lenticchie in umido sono una ricetta dal gusto antico, molto nutrienti e saporite, adatte per un pranzo o una cena. Le lenticchie in umido con sugo di pomodoro aggiungeranno quel tocco di sapore, così come un rametto di rosmarino e timo.

Come cucinare il cotechino precotto

La procedura per cucinare il cotechino precotto non è molto diversa da quella che si usa per cucinare il cotechino fresco.

La differenza più grande tra le due tipologie di cotechino riguarda i tempi di cottura, se il cotechino fresco deve bollire per almeno 3 ore, il cotechino precotto cuoce in circa mezz’ora.

Prima d'inserire il cotechino precotto dentro una pentola colma di acqua fredda, ricorda però di non forare il sacchetto.

Se con il cotechino fresco si consiglia di praticare dei fori nel budello, con il cotechino precotto è importante lasciare integra la confezione.

Una volta trascorso il tempo di cottura, facendo attenzione a non scottarti, taglia il sacchetto ed estrai il cotechino dall’involucro.

Il tuo cotechino è pronto per essere tagliato e servito durante il cenone di capodanno!

Come cucinare il cotechino sottovuoto 

Cucinare il cotechino sottovuoto, a differenza degli altri procedimenti che ti abbiamo spiegato, è tutt’altro che semplice.

Se stai cercando una ricetta semplice e veloce per una cena di capodanno, ti sconsigliamo di provare questo metodo di cottura ma, se vuoi sperimentare e hai tanto tempo a disposizione allora preparati a seguire tutti i nostri consigli.

Prima di tutto, per cucinare il cotechino sottovuoto dovrai acquistare un cotechino artigianale fresco, fare dei buchi nel budello e inserirlo  dentro un sacchetto adatto al sottovuoto con una quantità di acqua pari al doppio del suo peso.

PUBBLICITÀ

Se utilizzi una semplice macchina da sottovuoto casalinga, dato che questi strumenti non sono efficaci in presenza di liquido, dovrai sostituire l’acqua con il ghiaccio.

Dopo aver messo il cotechino sottovuoto, questo dovrà cuocere a circa 80 gradi per un lasso di tempo che varia tra le 10 e le 16 ore in base alla grandezza del cotechino.

Una volta trascorso il tempo di cottura dovrai fare altre due operazioni: 

  • immergere il cotechino con il suo involucro dentro un recipiente colmo di acqua e ghiaccio per abbattere la sua temperatura e interrompere la cottura;
  • conservarlo in frigorifero per 10 ore.

Insomma, ti avevamo avvisato: è abbastanza complesso.

Cotechino in crosta: come cucinarlo?

In pochi la conoscono ma quella del cotechino in crosta è una ricetta molto saporita e creativa: se vuoi gustare il tuo cotechino in modo diverso devi assolutamente provarla.

Per preparare il cotechino in crosta, per prima cosa, è necessario cuocere il cotechino secondo una delle modalità che ti abbiamo spiegato precedentemente.

Durante il tempo di cottura prepara degli spinaci saltati in padella seguendo la nostra ricetta.

Spinaci in padella

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
15 min
15 min
Spinaci saltati all'aglio e burro - Una ricetta di spinaci super facile e salutare per un contorno che piacerà a tutti. Spinaci freschi saltati in padella con aglio e burro e leggermente conditi con sale e pepe.
Spinaci saltati all'aglio e burro - Una ricetta di spinaci super facile e salutare per un contorno che piacerà a tutti. Spinaci freschi saltati in padella con aglio e burro e leggermente conditi con sale e pepe.

Fonte: Youtube

Una volta che gli spinaci saranno pronti, mettili dentro a un frullatore con uovo e parmigiano per ottenere un composto morbido e omogeneo.

A questo punto anche il cotechino sarà cotto, controlla che il tempo di cottura sia davvero scaduto, dopodiché scolalo con attenzione ed elimina il budello.

Ora sei pronta per l'ultima fase: prendi un rotolo di pasta sfoglia, disponi sopra il composto con gli spinaci e arrotola il tutto attorno al cotechino.

Dopo aver spennellato tutto con un po' di uovo, infila il tuo piatto in forno per circa mezz'ora a 200 gradi: il tuo cotechino in crosta sarà pronto in pochissimo tempo.

Quanto deve cuocere il cotechino?

Come avrai capito, il cotechino non ha un tempo di cottura prestabilito efficace per tutti i tipi di cotechino.

I tempi di cottura del cotechino infatti possono variare dalla mezz’ora del cotechino precotto alle 16 ore del cotechino sottovuoto, passando per le 4 ore del cotechino fresco.

Nell’articolo puoi trovare maggiori dettagli su tutti i metodi di cottura del cotechino.

Altre ricette con il cotechino

Queste ricette con il cotechino non ti bastano?

Per i nostri lettori più creativi e sperimentativi abbiamo raccolto altre ricette con il cotechino diverse da quelle tradizionali, sei una di loro?

Dai un'occhiata alle ricette che abbiamo selezionato per te: i tuoi ospiti ne saranno felici!

  • Ravioli al cotechino con salsa di lenticchie
  • Cotechino e fagioli al sugo
  • Cotechino con carciofi e patate
  • Spiedini di cotechino
  • Lenticchie nere con cotechino
  • Cestinetti di pan carrè con lenticchie e cotechino

Con cosa accompagnare il cotechino?

Tastelist

Fonte: cotechino-e-polenta

Il cotechino per tradizione si accompagna alle lenticchie, nessuno però ha detto che le tradizioni non possano essere leggermente modificate.

Con un po’ di fantasia e a seconda dei gusti il cotechino può essere accompagnato a tanti contorni ma anche a tanti legumi e ad altri ingredienti gustosi e saporiti.

Che ne dici di provare ad accompagnare il cotechino con una di queste ricette?

Fagiolini in umido

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
30 min
30 min
La ricetta per cucinare i fagiolini in umido! Gustoso contorno o piatto unico!
La ricetta per cucinare i fagiolini in umido! Gustoso contorno o piatto unico!

Fonte: Youtube

Fagioli corallo con patate e pomodorini

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
30 min
30 min
Un piatto antico ma soprattutto povero e ricco di sapori calabresi. Noi le abbiamo sempre chiamate le VAIANELLE. C’è chi li chiama fagioli corallo oppure piattoni oppure taccole e ci sono tantissime ricette da fare!
Un piatto antico ma soprattutto povero e ricco di sapori calabresi. Noi le abbiamo sempre chiamate le VAIANELLE. C’è chi li chiama fagioli corallo oppure piattoni oppure taccole e ci sono tantissime ricette da fare!

Ceci croccanti al forno

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
25 min
25 min
Ricetta sana e non fritta a base di ceci croccanti cotti al forno senza olio.
Ricetta sana e non fritta a base di ceci croccanti cotti al forno senza olio.

Fonte: Youtube

PUBBLICITÀ

Hummus di ceci

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
35 min
35 min
Come preparare la famosa salsa Hummus di ceci? Leggi la ricetta e scoprilo!
Come preparare la famosa salsa Hummus di ceci? Leggi la ricetta e scoprilo!

Fonte: Youtube

Marmellata di fichi bimby

Foto del profilo utente
cookinstar 1092 ricette
60 min
1
60 min
1
La marmellata fatta con i fichi il limone e lo zucchero, è un ottimo elemento per preparare crostate, per guarnire le fette biscottate durante la colazione e per la merenda dei vostri bimbi.
La marmellata fatta con i fichi il limone e lo zucchero, è un ottimo elemento per preparare crostate, per guarnire le fette biscottate durante la colazione e per la merenda dei vostri bimbi.

Fonte: Youtube

Supporto per chi ama cucinare

Ottime ricette, consigli e suggerimenti utili e tanta ispirazione. Unisciti a chi ama cucinare e trova la risposta alla domanda: Cosa cucinerò oggi?

PUBBLICITÀ