I migliori 3 metodi come fare la Sangria: rossa, bianca e analcolica

7 min di lettura

Immancabile nelle feste estive, la sangria è un drink freschissimo e pieno di frutta, dal gusto immediatamente riconoscibile. Scopri come preparare la sangria e quali sono le tre versioni più famose di questo delizioso drink. Servilo ghiacciato, con un mestolo vicino alla carraffa per raccogliere in ciascun bicchiere tutti i cubetti di frutta.

PUBBLICITÀ

Come fare la sangria? Drink spagnolo per eccellenza, caratterizzato da un’abbondanza di frutta e spezie. Il suo profumo è sufficiente per richiamare alla mente suadenti serate d’estate in Spagna. 

In questo drink, le note calde ed alcoliche del vino sono alleggerite dalla freschezza della frutta e del ghiaccio. Ne esistono 3 versioni: la sangria rossa come il sangue (Il nome Sagria è infatti un gioco di parole da sangre!), la sangria bianca più raffinata e delicata, e la versione analcolica. Ciascuna adatta ad occasioni ed esienze particolari. Scopriamo insieme come preparare la Sagria nel migliore dei modi. Preparate una brocca da almeno 2 L e diamo inizio ai preparativi! 

Come fare la Sangria rossa classica

Tastelist

La sangria rossa è un grande classico. Si beve ghiacciata, raccogliendo con un mestolo le stesse proporzioni di pezzetti di frutta e drink per ciascun bicchiere. Come fare una festa estiva senza la Sangria? E’ immancabile sia che ci si trovi in Spagna o meno.

SANGRIA

Foto del profilo utente
150 min
150 min
Ricorda, ci sono diversi stili e ricette per fare sangria. La maggior parte di loro includono vino e frutta. Una deliziosa combinazione!
Ricorda, ci sono diversi stili e ricette per fare sangria. La maggior parte di loro includono vino e frutta. Una deliziosa combinazione!

Preparare la sangria è facilissimo, e ne esistono tante versioni a seconda della frutta a disposizione e delle preferenze di ciascuno. La ricetta classica prevede della frutta a cubetti a scelta tra mele e arance (le due più comuni), pesche, limoni, addirittura kiwi e uva. L’importante è che la frutta scelta non sia troppo matura da spappolarsi.

La frutta va lavata bene a fondo e tagliata a dadini, senza togliere la buccia. Per un litro di vino, 4 o 5 frutti sono sufficienti. Ai cubetti si aggiunge anche il succo di un’arancia e di un limone spremuti. Per quando riguarda le spezie, serve una manciata di chiodi di garofano e una stecca di cannella. A chi piace, anche la vaniglia (da inciderne il baccello e separare i semi prima di unirli al tutto). Il trucco è mettere le spezie dentro ad un colino od un infusore da the, in modo che siano facili da rimuovere successivamente. Aggiungere zucchero (110 gr per un litro di vino), il vino rosso, un tocco di cognac o rum bianco, e lasciar macerare il tutto per almeno 2 o 3 ore. Più riposa e più è saporito: l’ideale è fare la sangria il giorno prima

PUBBLICITÀ

Prima di servire, è sufficiente togliere le spezie ed aggiungere ghiaccio e gassosa al tutto. Porre la carraffa sul tavolo insieme ad un mestolo e bicchieri larghi! 

La sangria rossa si accompagna benissimo a stuzzichini da festa estiva, come cubetti di torta di patate e focacce. Da provare anche con frittelle di zucchine o torte salate per stupire i tuoi ospiti!  

Gateau di patate

Foto del profilo utente
Chefs_kitchen 13 ricette
70 min
13
70 min
13
Procedura
Preriscaldare la griglia a 350 ° F. Nel frattempo, in una padella media scaldare 1 cucchiaio di margarina a fuoco medio. Aggiungere cipolla e aglio; cuocere fino a che non diventa delicato. Mettere via. Utilizzare un altro cucchiaio di margarina per coprire liberamente la base e i lati di un piatto riscaldante quadrato da 2 quarti. Cospargere la base e concordare con 1/4 di tazza degli avanzi di pane; mettere via. Utilizzando uno schiacciapatate o uno schiacciapatate, schiacciare le patate calde nella pentola fino a renderle morbide. Mescolare le uova, il sale, il pepe e la noce moscata. Mescolare in combinazione di cipolla, formaggio cheddar Parmigiano-Reggiano e salame. Una porzione spalmata della combinazione di patate nel piatto di preparazione prestabilito. Cospargere uniformemente con cheddar di provolone. Completare con la combinazione di patate avanzata, distribuendola uniformemente per coprire il cheddar. Liquefare l'eccesso di 2 cucchiai sparsi; gettare con i pezzi di pane rimanenti da 1/2 tazza. Cospargere sulla miscela di patate. Preparare per 25-30 minuti o fino a quando la combinazione di patate non si sarà riscaldata e i bocconcini di pane saranno di un colore marrone brillante. Tagliare a quadrati. Servire caldo.
Preriscaldare la griglia a 350 ° F. Nel frattempo, in una padella media scaldare 1 cucchiaio di margarina a fuoco medio. Aggiungere cipolla e aglio; cuocere fino a che non diventa delicato. Mettere via. Utilizzare un altro cucchiaio di margarina per coprire liberamente la base e i lati di un piatto riscaldante quadrato da 2 quarti. Cospargere la base e concordare con 1/4 di tazza degli avanzi di pane; mettere via. Utilizzando uno schiacciapatate o uno schiacciapatate, schiacciare le patate calde nella pentola fino a renderle morbide. Mescolare le uova, il sale, il pepe e la noce moscata. Mescolare in combinazione di cipolla, formaggio cheddar Parmigiano-Reggiano e salame. Una porzione spalmata della combinazione di patate nel piatto di preparazione prestabilito. Cospargere uniformemente con cheddar di provolone. Completare con la combinazione di patate avanzata, distribuendola uniformemente per coprire il cheddar. Liquefare l'eccesso di 2 cucchiai sparsi; gettare con i pezzi di pane rimanenti da 1/2 tazza. Cospargere sulla miscela di patate. Preparare per 25-30 minuti o fino a quando la combinazione di patate non si sarà riscaldata e i bocconcini di pane saranno di un colore marrone brillante. Tagliare a quadrati. Servire caldo.

Focaccia

Foto del profilo utente
95 min
3
95 min
3
Procedura
Prova il lievito. Aggiungi acqua calda (circa 110 ° F, che puoi misurare con un termometro supponendo che tu debba essere certo che sia la giusta temperatura) e zucchero nella ciotola di un frullatore con il collegamento della miscela e mescolare per unire. Cospargere il lievito sopra l'acqua. Date al lievito una miscela veloce per incorporarlo all'acqua. Poi, a quel punto, lasciate riposare per 5-10 istanti fino a quando il lievito non sarà spumoso. Piegare la miscela. (Vedi le direzioni alternative sotto per manipolare nel modo più duro.) Imposta il frullatore a bassa velocità e aggiungi passo dopo passo la farina, l'olio d'oliva e il sale. Aumentare la velocità a medio-basso e continuare a frullare il composto per 5 minuti. (Nel caso in cui la pastella sia eccessivamente appiccicosa e non si stacchi dai lati della ciotola, includi un'altra 1/4 di tazza di farina mentre si sta mescolando.). Il primo impasto lievita. Elimina la pastella dalla ciotola del frullatore e usa le mani per modellarla in una palla. Ungere la ciotola del frullatore (o una ciotola diversa) con olio d'oliva o spruzzata di cottura, quindi, a quel punto, rimettere la palla di pastella nella ciotola e coprirla con un canovaccio umido. Posizionalo in una zona calda (ho posizionato il mio vicino a una finestra luminosa) e lascia che la pastella salga per 45 ore, o fino a quando non si è quasi moltiplicata di dimensioni. Secondo impasto lievitato. Capovolgere il composto su una superficie infarinata e lavorarlo in un enorme cerchio o quadrato fino a quando la pastella non avrà uno spessore di circa 1/2 pollice*. Coprire di nuovo la pastella con lo strofinaccio inzuppato e lasciare che il composto continui a salire per altri 20 minuti. Prepara la pastella. Preriscaldare la stufa a 400 ° F. Sposta la pastella su un. Enorme foglio riscaldante coperto di materiale (o premilo in un piatto da preparazione da 9 x 13 pollici). Usa le dita per incidere profondi graffi (davvero, affondare fino al foglio riscaldante!) Tutto intorno allo strato esterno della miscela. Versare un cucchiaio o due di olio d'oliva in parti uguali intorno al punto più alto della miscela e cospargere uniformemente con i nuovi aghi di rosmarino e il sale marino. Calore. Scaldare per 20 minuti, o fino a quando la pastella è leggermente brillante e cotta. Servire. Togliere dalla griglia e cospargere con un po' più di olio d'oliva ogni volta che lo si desidera. Tagliare e servire caldo.
Prova il lievito. Aggiungi acqua calda (circa 110 ° F, che puoi misurare con un termometro supponendo che tu debba essere certo che sia la giusta temperatura) e zucchero nella ciotola di un frullatore con il collegamento della miscela e mescolare per unire. Cospargere il lievito sopra l'acqua. Date al lievito una miscela veloce per incorporarlo all'acqua. Poi, a quel punto, lasciate riposare per 5-10 istanti fino a quando il lievito non sarà spumoso. Piegare la miscela. (Vedi le direzioni alternative sotto per manipolare nel modo più duro.) Imposta il frullatore a bassa velocità e aggiungi passo dopo passo la farina, l'olio d'oliva e il sale. Aumentare la velocità a medio-basso e continuare a frullare il composto per 5 minuti. (Nel caso in cui la pastella sia eccessivamente appiccicosa e non si stacchi dai lati della ciotola, includi un'altra 1/4 di tazza di farina mentre si sta mescolando.). Il primo impasto lievita. Elimina la pastella dalla ciotola del frullatore e usa le mani per modellarla in una palla. Ungere la ciotola del frullatore (o una ciotola diversa) con olio d'oliva o spruzzata di cottura, quindi, a quel punto, rimettere la palla di pastella nella ciotola e coprirla con un canovaccio umido. Posizionalo in una zona calda (ho posizionato il mio vicino a una finestra luminosa) e lascia che la pastella salga per 45 ore, o fino a quando non si è quasi moltiplicata di dimensioni. Secondo impasto lievitato. Capovolgere il composto su una superficie infarinata e lavorarlo in un enorme cerchio o quadrato fino a quando la pastella non avrà uno spessore di circa 1/2 pollice*. Coprire di nuovo la pastella con lo strofinaccio inzuppato e lasciare che il composto continui a salire per altri 20 minuti. Prepara la pastella. Preriscaldare la stufa a 400 ° F. Sposta la pastella su un. Enorme foglio riscaldante coperto di materiale (o premilo in un piatto da preparazione da 9 x 13 pollici). Usa le dita per incidere profondi graffi (davvero, affondare fino al foglio riscaldante!) Tutto intorno allo strato esterno della miscela. Versare un cucchiaio o due di olio d'oliva in parti uguali intorno al punto più alto della miscela e cospargere uniformemente con i nuovi aghi di rosmarino e il sale marino. Calore. Scaldare per 20 minuti, o fino a quando la pastella è leggermente brillante e cotta. Servire. Togliere dalla griglia e cospargere con un po' più di olio d'oliva ogni volta che lo si desidera. Tagliare e servire caldo.

Focaccia pugliese

Foto del profilo utente
TASTElist 46 ricette
40 min
1
40 min
1
Procedura
Mettere la farina sul bancone con un buco al centro. Al centro aggiungete la purea di patate, l'olio d'oliva, il lievito per il pane, il sale infine l'acqua tiepida a poco a poco mentre iniziate a frullare il composto con intensità. Impastare l'impasto a mano per circa 10 minuti. La consistenza dovrebbe essere come quella della cartilagine dell'orecchio - continuare ad aggiungere acqua tiepida come collante. Su un'enorme teglia da forno, aggiungere l'olio d'oliva e stendere il composto, facendolo risalire con l'umidità per circa 2 ore. Per verificare che l'impasto sia adeguatamente lievitato, mettere un pezzetto di pastella in un bicchiere con dell'acqua. Nel caso in cui galleggia, la lievitazione è terminata. Tagliare i pomodorini al centro e schiacciarli nello strato esterno del composto. Aggiungi un tocco di sale, origano e un filo d'olio d'oliva. Mettere in forno a 220C/430F per circa 30 minuti.
Mettere la farina sul bancone con un buco al centro. Al centro aggiungete la purea di patate, l'olio d'oliva, il lievito per il pane, il sale infine l'acqua tiepida a poco a poco mentre iniziate a frullare il composto con intensità. Impastare l'impasto a mano per circa 10 minuti. La consistenza dovrebbe essere come quella della cartilagine dell'orecchio - continuare ad aggiungere acqua tiepida come collante. Su un'enorme teglia da forno, aggiungere l'olio d'oliva e stendere il composto, facendolo risalire con l'umidità per circa 2 ore. Per verificare che l'impasto sia adeguatamente lievitato, mettere un pezzetto di pastella in un bicchiere con dell'acqua. Nel caso in cui galleggia, la lievitazione è terminata. Tagliare i pomodorini al centro e schiacciarli nello strato esterno del composto. Aggiungi un tocco di sale, origano e un filo d'olio d'oliva. Mettere in forno a 220C/430F per circa 30 minuti.

Frittelle di zucchine

Foto del profilo utente
TASTElist 46 ricette
135 min
1
135 min
1
Procedura
In una ciotola mescolate la farina con il lievito e una generosa manciata di sale. Poi, a quel punto, aggiungete l'acqua e frullate fino ad ottenere un composto estremamente delicato e appiccicoso. Coprire e far lievitare il composto per 2 o 3 ore abbondanti, o più se volete. Nel momento in cui l'impasto è salito, dovrebbe avere delle sacche d'aria incorniciate. Sarà anche molto appiccicoso. Mentre il composto lievita, eliminate la parte inferiore e la parte più alta delle zucchine, quindi, a quel punto, tritatele utilizzando le aperture più grandi di una grattugia. Metti le zucchine sminuzzate in uno scolapasta e cospargile di sale. Lasciar riposare le zucchine. Nel momento in cui siete pronti per friggere, prendete le zucchine in modesti mazzetti e schiacciatele del loro liquido. Pulisci le zucchine e aggiungi i pezzetti nella ciotola del frullatore con il composto. Incorporate le zucchine al composto con una spatola o con le mani. Scaldare abbondante olio in una teglia o una friggitrice olandese. Nel momento in cui l'olio arriva a 180°C/350F, iniziare ad aggiungere delle gocce di miscela utilizzando due cucchiai, uno per raccogliere un tocco di pastella dalla ciotola e l'altro per far scivolare il composto appiccicoso dal cucchiaio principale e dentro l'olio, stando attenti alla spruzzata. Ripassa fino a quando non hai speso l'intera miscela, lavorando a grappoli supponendo che la necessità sia quella di cercare di non lasciare avanzi. [NB: Fai attenzione, gli scarti si ingrandiranno in modo significativo mentre cuociono.]. Friggere in profondità gli scarti della pasta fino a quando non saranno cotti e scottati finemente. Appoggiare su una griglia da forno o su carta assorbente e servire mentre sono ancora calde.
In una ciotola mescolate la farina con il lievito e una generosa manciata di sale. Poi, a quel punto, aggiungete l'acqua e frullate fino ad ottenere un composto estremamente delicato e appiccicoso. Coprire e far lievitare il composto per 2 o 3 ore abbondanti, o più se volete. Nel momento in cui l'impasto è salito, dovrebbe avere delle sacche d'aria incorniciate. Sarà anche molto appiccicoso. Mentre il composto lievita, eliminate la parte inferiore e la parte più alta delle zucchine, quindi, a quel punto, tritatele utilizzando le aperture più grandi di una grattugia. Metti le zucchine sminuzzate in uno scolapasta e cospargile di sale. Lasciar riposare le zucchine. Nel momento in cui siete pronti per friggere, prendete le zucchine in modesti mazzetti e schiacciatele del loro liquido. Pulisci le zucchine e aggiungi i pezzetti nella ciotola del frullatore con il composto. Incorporate le zucchine al composto con una spatola o con le mani. Scaldare abbondante olio in una teglia o una friggitrice olandese. Nel momento in cui l'olio arriva a 180°C/350F, iniziare ad aggiungere delle gocce di miscela utilizzando due cucchiai, uno per raccogliere un tocco di pastella dalla ciotola e l'altro per far scivolare il composto appiccicoso dal cucchiaio principale e dentro l'olio, stando attenti alla spruzzata. Ripassa fino a quando non hai speso l'intera miscela, lavorando a grappoli supponendo che la necessità sia quella di cercare di non lasciare avanzi. [NB: Fai attenzione, gli scarti si ingrandiranno in modo significativo mentre cuociono.]. Friggere in profondità gli scarti della pasta fino a quando non saranno cotti e scottati finemente. Appoggiare su una griglia da forno o su carta assorbente e servire mentre sono ancora calde.
PUBBLICITÀ

Danubio salato, la ricetta originale semplice!

Foto del profilo utente
Granny23 50 ricette
60 min
330
60 min
330
Hai mai provato a preparare il danubio salato ripieno? Ecco il danubio salato con la ricetta originale. Seguendomi nella ricetta potrai offrire ai tuoi ospiti un danubio salato morbidissimo, semplice e gustoso.
Hai mai provato a preparare il danubio salato ripieno? Ecco il danubio salato con la ricetta originale. Seguendomi nella ricetta potrai offrire ai tuoi ospiti un danubio salato morbidissimo, semplice e gustoso.

Come fare la Sangria bianca

Tastelist

La Sangria bianca è la versione più raffinata e delicata della classica sangria. E’ nata in Catalogna, ma è così buona che si è diffusa rapidamente in tutto il globo! 

Come fare la sangria bianca è facilissimo, e può essere abbinata sia a piatti salati delicati come antipasti a base di pesce, bocconcini di melanzane o zucchine, o persino dolci

Melanzane al forno

Foto del profilo utente
Chefs_kitchen 13 ricette
60 min
2
60 min
2
Procedura
Sbucciare le melanzane e tagliarle a fettine spesse mezzo centimetro. Salare generosamente le fette di melanzana sui due vetrini e metterle in uno scolapasta. Adagiate sopra le melanzane un carico (per esempio un piatto con sopra una lattina sostanziosa) e lasciate che si scarichino per 60 minuti. Nel frattempo, soffriggere l'aglio nell'olio d'oliva a fuoco basso fino a quando l'aglio non diventa marrone brillante. Eliminare l'olio dal calore. Eliminare l'aglio e conservare l'olio. Lavare le melanzane. Spalmare a secco. Stendere un piatto da portata da forno (o stampini individuali se si fanno pezzi singoli). Rivestire la parte inferiore di un enorme recipiente per soffriggere con 1-2 cucchiai di olio aromatizzato all'aglio. Una padella antiaderente funziona meglio, ma un contenitore per sauté convenzionale molto preparato risulterà ottimo. Nel punto in cui l'olio è molto caldo aggiungere uno strato di fette di melanzana. Cuocete fino a quando saranno ben scottate facendo attenzione a non consumare le melanzane che le renderanno dure. Nel punto in cui saranno scottate da un lato girate le fette di melanzana. Potrebbe essere necessario cospargere un po' di olio nella padella per evitare che le melanzane. Restino. Le melanzane devono comunque essere sode al centro. Terminerà la sua cottura sui fornelli. Nel momento in cui il lato successivo avrà preso il colore della terra adagiate le melanzane in una pirofila imburrata, idealmente con coperchio. Salare delicatamente le melanzane. Spolverare con pepe scuro appena macinato a piacere e una porzione di parmigiano macinato. Ripassate a strati le melanzane, il pepe e il cheddar fino a esaurire tutte le melanzane. Finisci con il Parmigiano macinato. Doccia con la margarina ammorbidita. Coprire e preparare a 350 ° F per circa 30 minuti. Scoprire e continuare a preparare per 10-15 minuti per dorare la parte superiore.
Sbucciare le melanzane e tagliarle a fettine spesse mezzo centimetro. Salare generosamente le fette di melanzana sui due vetrini e metterle in uno scolapasta. Adagiate sopra le melanzane un carico (per esempio un piatto con sopra una lattina sostanziosa) e lasciate che si scarichino per 60 minuti. Nel frattempo, soffriggere l'aglio nell'olio d'oliva a fuoco basso fino a quando l'aglio non diventa marrone brillante. Eliminare l'olio dal calore. Eliminare l'aglio e conservare l'olio. Lavare le melanzane. Spalmare a secco. Stendere un piatto da portata da forno (o stampini individuali se si fanno pezzi singoli). Rivestire la parte inferiore di un enorme recipiente per soffriggere con 1-2 cucchiai di olio aromatizzato all'aglio. Una padella antiaderente funziona meglio, ma un contenitore per sauté convenzionale molto preparato risulterà ottimo. Nel punto in cui l'olio è molto caldo aggiungere uno strato di fette di melanzana. Cuocete fino a quando saranno ben scottate facendo attenzione a non consumare le melanzane che le renderanno dure. Nel punto in cui saranno scottate da un lato girate le fette di melanzana. Potrebbe essere necessario cospargere un po' di olio nella padella per evitare che le melanzane. Restino. Le melanzane devono comunque essere sode al centro. Terminerà la sua cottura sui fornelli. Nel momento in cui il lato successivo avrà preso il colore della terra adagiate le melanzane in una pirofila imburrata, idealmente con coperchio. Salare delicatamente le melanzane. Spolverare con pepe scuro appena macinato a piacere e una porzione di parmigiano macinato. Ripassate a strati le melanzane, il pepe e il cheddar fino a esaurire tutte le melanzane. Finisci con il Parmigiano macinato. Doccia con la margarina ammorbidita. Coprire e preparare a 350 ° F per circa 30 minuti. Scoprire e continuare a preparare per 10-15 minuti per dorare la parte superiore.

Zucchine ripiene

Foto del profilo utente
Teresa_Garufi 10 ricette
50 min
4
50 min
4
Procedura
Tagliare le chiusure delle zucchine e tagliare alla stessa lunghezza, lavare e scanalare. Bollire in acqua leggermente salata per 10 minuti o fino a metà cottura, incanalare e. Raffreddare (potresti tuffarti in acqua ghiacciata per aiutare a raffreddare). Tagliare a metà per la parte più lunga e raccogliere la poltiglia in uno scolapasta per farla assorbire un po'. Lasciare nelle zucchine dei divisori spessi circa 1/4 di pollice, renderli come una barca. In una ciotola frullare il purè, il prosciutto, il prezzemolo, il basilico, il pangrattato, le. Uova e tutto il parmigiano tranne 2 cucchiai. Aggiungere noce moscata, sale e pepe a piacere, mescolare bene (io uso solo circa 1/4 di cucchiaino di noce moscata, tuttavia, usalo come preferisci, o dimenticalo). In un tegame far liquefare 1/4 C della crema spalmabile, unire la farina, unire poco alla volta il latte e mescolare a fuoco basso fino a quando non si sarà addensata ed effervescente. Mescolare costantemente la salsa in una miscela di zucchine, aggiungere altri pezzi di pane nel caso in cui la combinazione non sia sufficientemente densa da cucchiaio. Con l'aiuto di un cucchiaio riempire i gusci di zucchina con il composto e orchestrarli uno accanto all'altro in un piatto da preparazione poco imburrato. Spolverare con l'eccezionale cheddar di parmigiano e scaldare a 350 per 1/2 ora, servire caldo. Per un tocco in più frullare 2 o 3 cucchiai di mozzarella cheddar macinata finemente con i 2 cucchiai di parmigiano poi, a quel punto, cospargere sopra.
Tagliare le chiusure delle zucchine e tagliare alla stessa lunghezza, lavare e scanalare. Bollire in acqua leggermente salata per 10 minuti o fino a metà cottura, incanalare e. Raffreddare (potresti tuffarti in acqua ghiacciata per aiutare a raffreddare). Tagliare a metà per la parte più lunga e raccogliere la poltiglia in uno scolapasta per farla assorbire un po'. Lasciare nelle zucchine dei divisori spessi circa 1/4 di pollice, renderli come una barca. In una ciotola frullare il purè, il prosciutto, il prezzemolo, il basilico, il pangrattato, le. Uova e tutto il parmigiano tranne 2 cucchiai. Aggiungere noce moscata, sale e pepe a piacere, mescolare bene (io uso solo circa 1/4 di cucchiaino di noce moscata, tuttavia, usalo come preferisci, o dimenticalo). In un tegame far liquefare 1/4 C della crema spalmabile, unire la farina, unire poco alla volta il latte e mescolare a fuoco basso fino a quando non si sarà addensata ed effervescente. Mescolare costantemente la salsa in una miscela di zucchine, aggiungere altri pezzi di pane nel caso in cui la combinazione non sia sufficientemente densa da cucchiaio. Con l'aiuto di un cucchiaio riempire i gusci di zucchina con il composto e orchestrarli uno accanto all'altro in un piatto da preparazione poco imburrato. Spolverare con l'eccezionale cheddar di parmigiano e scaldare a 350 per 1/2 ora, servire caldo. Per un tocco in più frullare 2 o 3 cucchiai di mozzarella cheddar macinata finemente con i 2 cucchiai di parmigiano poi, a quel punto, cospargere sopra.

Anche per la sangria bianca esistono varie versioni a seconda delle preferenze di ciascuno. Per la versione più semplice, si sostituisce il vino rosso della sangria classica con un vino bianco leggermente frizzante (prosecco, da evitare lo spumante!) e si usa frutta dolce, come pesche noci, arance e meloni tagliati a cubettini. Si procede con il metodo classico descritto sopra, sostituendo solo il rum con un po’ di vodka. 

La nostra versione preferita però è la sangria bianca ai frutti di bosco! Sono necessari una confezione di mirtilli, una di more e lamponi e, eventualmente, un po’ di fragole e ciliegie. Quest’ultime da tagliare a cubettini. Aggiungere tutto al vino bianco frizzante (prosecco, non spumante) insieme ad un baccello di vaniglia (da rimuovere successivamente. A chi piace, può aggiungere cannella e chiodi di garofano, per richiamare il gusto della sangria classica. Regolare di zucchero (un cucchiaio di zucchero può bastare dato che il vino è già dolce) e mescolare bene, assicurandosi si sia sciolto. Lasciar riposare in frigo per almeno 3 ore - come al solito, più riposa meglio è. 

Prima di servire, togliere la vaniglia e unire tantissimo ghiaccio! Aggiungere del lime a ciascun bicchiere per un tocco extra, e servire unendo le stesse quantità di frutti di bosco e bevanda. Vi chiederanno tutti come fare la sangria bianca così speciale! 

PUBBLICITÀ

La versione analcolica: come fare la Sangria senza vino

Tastelist

Come fare la sangria analcolica per chi vuole godersi la freschezza ed il delizioso gusto di questo drink senza assumere alcool? Esistono varianti altrettanto deliziose, adatte a tutti. E’ persino possibile creare un finto drink pieno di frutta perfetto per i bambini.

Al posto del vino rosso si può lasciare in infusione delle bustine di tè unite a succo d’arancia, succo di limone e succo di melograno o mirtillo. Quest’ultimo in particolare sono necessari per ottenere il classico colore rubino. In alternativa al tè, si può creare anche un misto di soli succhi e allungare tutto con un po’ d’acqua.

La versione che ci piace di più, però, è quella che non si discosta troppo dalla ricetta originale. Invece del vino, si ripiega sul succo d’uva (75 cl) unito a succo di mela (35 cl). Aggiungere alla bevanda la classica frutta tagliata a dadini: mele, arance, pesche, eventualmente uva e kiwi. Non serve togliere la buccia. 

Unire al tutto anche le spezie, possibilmente inserite in un colino o in un infusore da tè, per rimuoverle facilmente in seguito. Chiodi di garofano (una manciata), cannella, vaniglia (sia bacello inciso che semi) per coloro a cui piace un gusto più delicato. Lasciar riposare il tutto per il tempo necessario. Prima di servire, aggiungere ghiaccio e gassosa a piacere! Decorare i bicchieri con rondelle di limone o arancia per un look sofisticato.

Consigli su come fare la sangria e variazioni

  • I pezzetti di frutta non devono essere troppo grossi, ma neanche troppo piccoli: vanno mangiati insieme alla bevanda.
  • Servire sempre ponendo un mestolo vicino alla carraffa.
  • Se i cubetti di ghiaccio risultano fastidiosi nel mangiare la frutta, in alternativa è possibile porre un unico pezzo di ghiaccio o una bottiglia congelata direttamente all’interno della carraffa.
  • Non usare frutta troppo matura, non si deve spappolare. 

Supporto per chi ama cucinare

Ottime ricette, consigli e suggerimenti utili e tanta ispirazione. Unisciti a chi ama cucinare e trova la risposta alla domanda: Cosa cucinerò oggi?

PUBBLICITÀ